ECW – Ultra Clash

18.09.1993
Philadelphia, Pennsylvania, USA

ultra clash

Tag Team Match
The Public Enemy (Johnny Grunge & Rocco Rock) vs Ian Rotten & Jason Knight

pubrotkni

Ed ecco il debutto che tanto aspettavo, i Public Enemy, i quali attaccano subito i propri avversari. Mentre Rock è impegnato fuori con Knight, Grunge connette una Powerslam su Rotten. I due nuovi arrivati poi mettono a segno una Tandem Tombstone Piledriver sempre su Rotten. Spediscono fuori l’avversario e Rock vola su di lui con una Plancha verso l’esterno. Dentro ora abbiamo Knight e anche questo viene abbattuto dalle mosse dei due Public Enemy, tra cui un Moonsault, sempre di Rocco Rock (e si spiega il soprannome “Flying”). I due vanno avanti per altri minuti, sempre dominando gli avversari, fino a chiudere la contesa con una sequenza iniziata con una Inverted DDT di Grunge e conclusa con una Diving Senton Bomb di Rock, entrambe su Ian Rotten.
Vincitori: The Public Enemy

ECW Pennsylvania Title Match
Tony Stetson (c) (w/Hunter Q Robbins III) vs. Tommy Cairo

stecai2

Dopo una partenza a razzo del campione, viene fuori anche Cairo, il quale costringe l’avversario ad uscire dal ring a chiedere il break. Stetson prova a mettere nuovamente sotto lo sfidante con alcune manovre di sottomissione, ma Cairo ne esce bene e connette un Belly-to-belly Suplex per un conto di due. Altro break fuori ring del campione, che si consiglia con il manager Robbins. Torna poi sul ring, in tempo per subire un potente Splash all’angolo, salvandosi mettendo il piede sulla seconda corda. Cairo va con uno Snap Suplex, e Robbins salva il suo assistito sempre mettendogli un piede sulle corde. I due si rialzano e Stetson atterra l’avversario con una Flying Clothsline. Arriva poi Robbins a distrarre l’arbitro e Tony ne approfitta colpendo Cairo con la cintura, vincendo l’incontro.
Vincitore: Tony Stetson

Mask Vs. Mask Match
Super Destroyer #1 vs. Super Destroyer #2 (w/ Hunter Q Robbins III)

desdesSD #1 ha una fascia con un motivo bianco e nero all’avambraccio, SD #2 ha invece un semplice nastro: speriamo di ricordarlo per tutto il match.  SD #2 parte in vantaggio e connette una Pumphandle Slam, iniziando a lavorare su un braccio dell’ex partner. Dopo varie manovre, SD #1 reagisce colpendo una gamba dell’avversario e iniziando a lavorare su questa. SD #2 si rialza e reagisce. Sbaglia lo splash all’angolo e SD #1 mette a segno la Standing Senton per il conto finale di tre.
Vincitore: Super Destroyer #1
Per la stipulazione del match SD #2 sarà costretto a smascherarsi. SD #1 procede e toglie la maschera. Il lottatore smascherato s’infuria con SD #1 e i due vanno a muso duro. Arriva Dark Patriot con una sedia e i due heel hanno il sopravvento, con il lottatore senza maschera che connette sull’ex partner ben due Piledriver sulla sedia.

Una foto del fighetto smascherato

Una foto del fighetto smascherato

Scaffold Match
JT Smith vs. The Dark Patriot

jtpat

Il match parte senza troppi fronzoli, con JT Smith che accorre in aiuto di SD #1, KO dopo l’assalto di SD # 2 e Dark Patriot. I due salgono subito sopra la struttura. Il filo conduttore è uno solo: scazzottare l’altro e gettarlo di sotto. Ed è quello che questi due fanno, con Patriot quasi sempre in controllo con alcune DDT sull’impalcatura, e Smith che rischia di cadere più volte. JT reagisce e colpisce l’avversario con un Dropkick, rischiando molto. Questo però non basta, in quanto Patriot si riprende, gli getta una sostanza negli occhi, accecandolo, e lo getta sul ring da quell’altezza.
Vincitore: The Dark Patriot
Il lottatore mascherato continua la sua opera di distruzione anche a match terminato finché non viene allontanato dalla security.

Bunkhouse Tag Team Match
Abdullah The Butcher & Kevin Sullivan vs. Terry Funk & Stan Hansen

abdsulfunhan

Parte subito la rissa tra i quattro, Funk con Sullivan e Hansen con Butcher; i primi due addirittura salgono sulla struttur luogo dello Scaffold Match. Suillivan fa scendere Terry con la forza dalla struttura, facendolo anche sbattere sulle corde. Cambio di coppie, con Abdullah che si occupa di Funk con alcune Elbow, prima di rimanere tra le due corde ed essere preda dei colpi di Hansen. Terry Funk prende una sedia e la fracassa in testa agli avversari. Manovra combinata con Hansen su Abdullah, che rimane con la testa incastrata nella sedia e Funk applica poi una Crossface sfruttando questa situazione. Il gigante si libera ed inizia a sbattere la testa dell’Hardcore Legend sulla sedia, fino all’arrivo di Hansen che lo colpisce con alcuni calci. Kevin Sullivan si rifa vivo, colpendo Funk con un martello. Incomprensione poi tra Abdullah e il partner, con Sullivan che va a terra per una martellata del “macellaio del Sudan” ed è preda della Drop Toe Hold di “Middle Aged & Crazy”. Butcher salva tutto sempre con il martello. Interviene però Gilbert che colpisce con una sedia Funk e l’arbitro, facendo scattare la squalifica (WTF?).
Vincitori: Terry Funk & Stan Hansen by DQ
A fine match arriva anche The Dark Patriot a dar man forte al tag team partner e scatta una rissa con Funk e Hansen. Intanto sul ring Sullivan e Abdullah iniziano a darsele con sedie e forchette, tanto che intervengono alcuni atleti a fermarli, ma vengono messi KO anche dal rientrante Hansen: che caos!

Battle Royal
Sherri Martel vs Tigra vs Angel vs. Don E. Allen vs. Jay Sulli vs Hunter Q Robbins III

battleroyalinter

Il vincitore riceverà 5000$ come premio. Bellissimo Jay Sulli in bretelle e cappello hawaiano…ed è il primo eliminato, dopo un “pestaggio” cortesia di Sherri e Angel. Le donne sono scatenate: prima Angel elimina Don E Allen (a proposito, che c’entrava lui in questa battle royal? Forse in sostituzione di Peacehs…) e poi, insieme a Sherri, lasciano letteralmente Robbins in mutande, prima di eliminarlo. Rimangono in tre: Sherri, Angel e Tigra, che è rimasta fino ad ora a riposare su un turnbuckle. Sherri si scatena su Angel, togliendole anche la parrucca (?), prima che arrivi Freddie Gilbert a cercare di parlarle (oddio, anche lui doveva essere parte del match). Sherri si elimina inseguendo l’ex arbitro e Angel la segue subito dopo, distraendosi in prossimità delle corde, cosa che permette a Tigra di vincere con comodità battle royal e premio.
Vincitrice: Tigra

Strap Match
Sal Bellomo vs. Sir Richard Michaels

belmichaestrap

Lo sconfitto riceverà 10 frustate dal vincitore. Bellomo si porta dietro Sherri Martel, per bilanciare la presenza di Hunter Q Robbins III. L’italiano è scatenato con pugni, Standing Dropkick e un Mule Kick. Michaels abbozza una reazione, approfittando anche dell’aiuto del proprio manager. Colpo di bastone su Bellomo, Suplex, Fist Drop e l’ex tag team champion va vicino alla vittoria. Powerslam di Michaels, il quale però fallisce il Diving Splash, permettendo a Bellomo di chiudere l’incontro con il Big Splash.
Vincitore: Sal Bellomo
Nel post-match il nostro connazionale inizia le 10 frustate di rito. Alla terza Robbins interviene a fermarlo, ma viene placcato da Sherri. Arriva Rockin’ Rebel, probabilmente di ritorno dalla squalifica (keyfabe), il quale colpisce duramente Bellomo con una sedia, lasciandolo KO a centro ring.

ECW Heavyweight Title Match
Shane Douglas (c) (w/Paul E Dangerously) vs. The Sandman

dousand

Douglas prova ad abbandonare l’arena, volendo evitare il match, ma viene costretto a risalire sul ring e il match può partire. Sandman è scatenato e atterra Douglas con alcuni pugni, un Dropkick e un Suplex dall’apron ring, solo per un conto di due. Il campione si rifugia fuori, portandosi dietro Sandman e sbattendolo contro il ring. Ora Douglas controlla il match con alcuni pugni, ma subisce una reazione dello sfidante, che prova a sorprenderlo con un Inside Cradle, solo conto di due. Douglas si rialza e atterra il surfista con una gran Clothsline. Superkick del campione, che poi cerca di sottomettere l’avversario ad una Chinlock. Sandman si rialza lentamente e prova il colpaccio con un Sunset Flip, ma ottiene solo un altro conto di due. Douglas lo ributta a terra con una poderosa Clothsline e connette uno Snap Suplex, per un conto di due. Altra Chinlock, Sandman si libera, irish whip ed entrambi cozzano, andando a terra. I due si rialzano, Sandman colpisce Douglas con dei pugni e un potente irish whip che getta il campione fuori ring. Sandman lo riprende, mette a segno una Powerslam e un Diving Shoulderblock, ma nella caduta colpisce involontariamente anche l’arbitro. Overbooking, here we go…Sandman non può effettuare lo schienamento decisivo con l’arbitro KO, quindi prova a svegliarlo. Interviene Dangerously, il quel prova a colpirlo con la cornetta del telefono, ma Sandman lo blocca in tempo. Non riesce però a fermare Douglas che lo riesce a colpire con la stessa cornetta. L’arbitro si riprende 1..2..NO! Sandman ne esce in tempo! Low blow del surfista, sale sul paletto e va con un Flying Crossbody, che però Douglas reversa nello schienamento 1..2..3! Douglas mantiene il titolo in un discreto match.
Vincitore: Shane Douglas

Baseball Bat Match
The Headhunters (Headhunter A & Headhunter B) vs.  Miguel Perez & Crash The Terminator

headcraper

Il match partirà con tutti e quattro i contendenti fuori dal ring, l’arbitro effettuerà un conteggio di 10 e poi inizierà il vero match, con al centro del ring, a disposizione, due mazze da baseball. Perez e Crash (il futuro Hugh Morrus in WCW e Bill DeMott in WWE) s’impossessano di queste e provano a colpire gli avversari. Crash va due volte a vuoto, sbattendo contro il paletto, cosa che permette ad un Headhunter di prendere possesso della mazza e colpirlo lui stesso con questa per tutta l’arena, fino all’ingresso del backstage. Perez cerca d’intervenire a difendere il compagno, ma è preda dell’altro Headhunter, che fa sua anche l’altra mazza. I due sudafricani massacrano gli avversari con le mazze da baseball. Un Headhunter porta Perez sul ring, mentre Crash sbatte l’altro contro il muro, che si rompe. Sul ring Perez viene schiantato a terra da un potente colpo di mazza, mentre all’esterno il buco si è ingigantito e pare che anche stavolta Crash abbia lanciato l’Headhunter contro questo (dico pare, perché la regia non lo inquadra…). Crash torna sul ring e colpisce l’Headhunter “sano” con la mazza, alla testa e all’addome. Nel frattempo si son ripresi sia Perez, che colpisce l’Headhunter sul ring, sia l’altro sudafricano, che colpisce Crash, all’esterno, con una sedia. Perez vola dal turnbuckle con la mazza ed atterra un Headhunter (dio santo, è difficile fare una cronaca senza saperli distinguere…); poi aiuta il compagno contro l’altro. Atterra entrambi gli Headhunter con una sedia. Poi un grande caos, con tutti i contendenti in piedi tra il pubblico (un Headhunter e Crash) e sul ring (l’altro Headhunter e Perez). Miguel evita il colpo di mazza e connette uno Spinning Kick, a cui segue uno Springboar Moonsault. I due salgono poi sulla struttura e continuano lassù la loro battaglia. Intanto l’altro Headhunter connette una Powerbomb su Crash, sul ring, fallendo però il Diving Splash. Powerslam di Crash ma fallisce il Moonsault. L’Headhunter lo stende con una Clothsline, una Powerslam e finalmente lo finisce con un mastodontico Moonsault 1..2..3! Bel match.
Vincitori: The Headhunters
I due team continuano a combattere tra loro anche dopo la conclusione del match.

LINK: [PART 1]  [PART 2]

Che dire? Meglio di Summer Sizzler, sicuramente, ma rimane ancora da rivedere la parte del lottato e alcune lacune di storia, come le squalifiche nei match…senza squalifiche! Comunque dal prossimo episodio Heyman avrà il controllo totale del booking, e questo fa auspicare bene per il futuro.
N.B. Ma quanto saranno belli i Public Enemy?

Booya!

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

2 thoughts on “ECW – Ultra Clash

  1. Paguro ha detto:

    Evento da ricordare giusto per il debutto dei Public Enemy.

  2. Gsquared ha detto:

    Il debutto dei Public Enemy è stato carino, ma non li conosco bene, quindi avrò il piacere di scoprirli in futuro 🙂
    Lol Stetson che ci mette un’eternità a prendere la cintura…
    Che monnezza il match dei Super Destroyers! Ma anche la battle royal non è da meno…
    Peccato che Dark Patriot non se la sia sentita di tuffarsi dallo scaffold, ma sinceramente lo capisco… era un bel salto.
    Un Bunkhouse Match finito per squalifica è qualcosa di tragicamente trash.
    Ultimi 2 match carini ma niente di eccezionale.
    In generale, meglio di Summer Sizzler, ma c’è ancora un’enormità di migliorie da fare. Vediamo adesso cosa farà Heyman…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: